Centro Visite ed osservatorio del Padule di Fucecchio

Il Padule di Fucecchio, un bacino di forma pressappoco triangolare, si estende su quasi 2000  ettari di terreno a sud della Montagna Pistoiese, nel territorio della Valdinievole, che un tempo era quasi completamente sommerso da queste acque, fra il Montalbano e le colline attigue delle Cerbaie. Le acque che lo alimentano scendono direttamente dalle pendici preappenniniche.

La zona naturalisticamente più interessante è quella che ci circonda, situata prevalentemente nei Comuni di Larciano, Ponte Buggianese e Fucecchio.

Il territorio rappresenta un'attrazione turistica notevole, sia dal punto di vista florofaunistico (birdwatching) che paesaggistico (fotografia).

Dal 2013 il Padule di Fucecchio, unitamente ad altre 6 aree umide toscane, fa parte del novero delle zone umide di importanza internazionale in base alla Convenzione di Ramsar.

Un antico lago-padule che un tempo occupava gran parte della Valdinievole meridionale, rappresenta tuttora la più grande palude interna italiana e fa da sfondo a un’area totalmente protetta come Riserva Naturale dal progetto creato dall’Unione Europea nel 1992 per conservare gli habitat e le specie, animali e vegetali.

Meravigliose sono le passeggiate nella natura, a piedi o a cavallo, alla scoperta degli aironi, delle cicogne, dei rapaci notturni e dell’incredibile flora protetta.

La Riserva Naturale del Padule di Fucecchio è dotata di strutture per la visita che comprendono anche tre osservatori faunistici, uno dei quali realizzato tramite la riconversione di uno dei caratteristici casotti del Padule.

Scarica qui la brochure dell'osservatorio: http://www.zoneumidetoscane.it/sites/default/files/u4/riserva_naturale_padule_di_fucecchio.pdf

Qui trovi il programma delle visite organizzate:  http://www.zoneumidetoscane.it/it/visite-guidate-nel-padule-di-fucecchio-e-nelle-aree-vicine-2